Chrome 87 offre timer JavaScript e monitoraggio dell’occlusione per migliorare le prestazioni del browser

 Google ha rilasciato il suo Chrome 87 il 17 novembre 2020 per canali desktop stabili. Il nuovo aggiornamento include correzioni di sicurezza, miglioramenti delle prestazioni e varie nuove funzionalità.

Gli utenti possono eseguire l’aggiornamento all’ultima versione di Chrome 87 tramite Impostazioni -> Guida -> Informazioni su Google Chrome. Il browser verificherà l’aggiornamento e lo installerà automaticamente.

 Miglioramento delle prestazioni

A Google Chrome 87 vengono aggiunte alcune ottimizzazioni che aumentano le prestazioni del browser sul computer. Google afferma che questa versione consente ai timer JavaScript di attivarsi ed eseguire una funzione solo una volta al minuto. I timer JavaScript utilizzano meno del 40% delle risorse. Ecco cosa dice Google nel post del blog;

“Abbiamo esaminato il modo in cui le schede in background utilizzano le risorse di sistema e abbiamo scoperto che i timer JavaScript rappresentano> 40% del lavoro nelle schede in background. Ridurre il loro impatto su CPU e potenza è importante per rendere il browser più efficiente. A partire da M87, stiamo limitando JavaScript timer di riattivazione nelle schede in background a una volta al minuto. Ciò riduce l’utilizzo della CPU fino a 5 volte e prolunga la durata della batteria fino a 1,25 ore nei nostri test interni. Lo abbiamo fatto senza sacrificare le funzionalità in background che interessano agli utenti, come riprodurre musica e ricevere notifiche “

Oltre a questo, Google include il monitoraggio dell’occlusione. Ciò aiuterebbe a determinare quali schede vengono utilizzate in modo che il browser possa allocare le risorse a quelle che stanno utilizzando. Secondo Google, questo miglioramento renderà Chrome “fino al 25% più veloce per l’avvio e il 7% più veloce per caricare le pagine, il tutto utilizzando meno memoria”.

Funzione cache avanti / indietro per utenti Android

La funzione di cache indietro / avanti viene lanciata con questa versione per gli utenti Android. Questa funzione memorizza l’istantanea delle pagine Web, inclusa la memoria JavaScript in una cache. Ciò aiuta gli utenti a spostarsi avanti e indietro tra i siti e tornare immediatamente al contenuto da dove si erano interrotti.

“La cache indietro / avanti (o bfcache) è un’ottimizzazione del browser che consente la navigazione avanti e indietro istantanea. Migliora notevolmente l’esperienza di navigazione per gli utenti, specialmente quelli con reti o dispositivi più lenti.”

Il supporto FTP è disabilitato per impostazione predefinita

Con il rilascio di Chrome 87, Google ha disabilitato il supporto FTP per impostazione predefinita. Quindi, visitare ftp: // site non farà nulla per il browser. Gli utenti che desiderano abilitare questa funzione possono abilitarla utilizzando chrome: // flags / # enable-ftp.

Risolte vulnerabilità di sicurezza

Il pericoloso attacco Slipstream, scoperto da Samy Kamkar, consente agli aggressori di bypassare il NAT e accedere a qualsiasi porta TCP / UDP sul computer di una vittima è stato risolto con la versione Chrome 87.

Samy ha spiegato dell’attacco in un sito web:

“NAT Slipstreaming consente a un utente malintenzionato di accedere in remoto a qualsiasi servizio TCP / UDP associato a una macchina vittima, aggirando il NAT / firewall della vittima (controllo pinhole arbitrario del firewall), solo dalla vittima che visita un sito Web”.

Google non ha pubblicato altre vulnerabilità di sicurezza risolte, al momento.