Come rimuovere .BOOT ransomware e decifrare i file bloccati

Guida corretta per eliminare .BOOT ransomware

.BOOT ransomware è un tipo di malware di crittografia di file altamente pericoloso che appartiene alla famiglia della nota ABC. Simile a R3f5s ransomware, Yogynicof Ransomware e altre famigerate minacce dello stesso tipo, entra anche in segreto nei computer Windows senza il permesso degli utenti e quindi crittografa tutti i loro file e dati essenziali archiviati nella loro macchina. Utilizza varie tecniche ingannevoli per accedere ai sistemi di destinazione e subito dopo la penetrazione, modifica le impostazioni predefinite del registro per attivarsi automaticamente ad ogni riavvio della finestra. Successivamente, questo ransomware mortale analizza l’intero dispositivo per trovare i file che devono essere bloccati e, una volta rilevati, li codifica alla fine.

Analisi della profondità di .BOOT ransomware:

.BOOT ransomware utilizza un algoritmo di crittografia molto potente ed efficace per bloccare i file importanti degli utenti e impedire loro di accedere a tali dati. Tali file possono essere facilmente identificati in quanto aggiungono l’ID univoco della vittima, l’indirizzo e-mail degli aggressori e aggiungono anche l’estensione “.BOOT” con ciascuno dei quali come suffisso. Questa pericolosa minaccia è in grado di compromettere quasi tutti i tipi di dati, inclusi video, audio, immagini, PDF, documenti, fogli di calcolo, database ecc. E renderli totalmente inutili. Successivamente, l’apertura di tali file diventa impossibile per le persone interessate a meno che non utilizzino uno strumento di decrittazione che si presume sia conservato sul server degli aggressori.

Dopo una corretta crittografia, .BOOT ransomware visualizza un paio di note di riscatto in una finestra pop-up e anche nel file “FILES ENCRYPTED.txt”. Queste note informano le vittime della spiacevole situazione e chiedono anche di contattare gli aggressori tramite l’indirizzo e-mail fornito per ottenere maggiori dettagli. Gli viene richiesto che, al fine di riottenere l’accesso ai file bloccati, debbano acquistare il software di decrittazione dai criminali. La nota avverte inoltre di non rinominare i file infetti o tentare di decrittografarli con alcuni strumenti di terze parti, altrimenti potrebbe causare la perdita permanente dei dati.

Testo presentato nella finestra pop-up:

I TUOI FILE SONO CRIPTATI

Non preoccuparti, puoi restituire tutti i tuoi file!

Se vuoi ripristinarli, segui questo link: email [email protected] IL TUO ID 1E857D00

Se non hai ricevuto risposta entro 12 ore tramite il link, scrivici via e-mail: [email protected]

Attenzione!

Non rinominare i file crittografati.

Non tentare di decrittografare i tuoi dati utilizzando software di terze parti, potrebbe causare una perdita permanente dei dati.

La decrittografia dei tuoi file con l’aiuto di terze parti può causare un aumento del prezzo (aggiungono la loro commissione alla nostra) o puoi diventare vittima di una truffa.

Testo presentato nel file “FILES ENCRYPTED.txt”:

tutti i tuoi dati ci sono stati bloccati

Vuoi tornare?

scrivi email [email protected]

Dovresti pagare il riscatto richiesto?

Nella maggior parte dei casi, è impossibile recuperare i file infetti senza utilizzare il decryptor e, quindi, molte vittime accettano di trattare con i criminali. Tuttavia, spesso finiscono per perdere sia i file che i soldi. Ricorda, l’unico motivo di tali truffatori è estorcere entrate illecite dagli utenti vittime; non forniranno il software necessario anche dopo aver preso l’estorsione. A volte, gli aggressori forniscono alle vittime un’applicazione fasulla in nome dello strumento di decrittazione che, una volta installato, causa ancora più pericoli nella macchina con le sue pericolose attività. E quindi, non effettuare mai alcun tipo di pagamento agli hacker e provare immediatamente a eliminare .BOOT ransomware dalla stazione di lavoro.

Come recuperare i file infetti?

Questo virus precario è in grado di eliminare le copie del volume ombra (backup temporaneo creato dal sistema operativo stesso) dei file compromessi che rendono ancora più complesso il recupero di tali dati da parte delle vittime. E quindi per il recupero dei dati, utilizzare un backup eseguito su qualsiasi unità esterna. In assenza di un backup adeguato, è possibile provare una potente applicazione di recupero dati che è possibile scaricare qui tramite il collegamento fornito in questo articolo. Inoltre, gli esperti di sicurezza consigliano vivamente di continuare a eseguire backup frequenti che possono essere molto utili per ripristinare i dati infetti o persi.

Modi per diffondere .BOOT ransomware:

I criminali informatici utilizzano diversi metodi illusori per diffondere tali infezioni da cripto-virus. Tuttavia, nella maggior parte dei casi utilizzano campagne e-mail di spam. Tali e-mail contengono un collegamento ipertestuale o un allegato che avvierebbe il processo di intrusione del malware nel momento in cui si fa clic su di essi. Sono spesso etichettati come ‘importanti’ o ‘urgenti’ ma coinvolgono file malevoli in forme di documenti MS Office o PDF, file eseguibili o ZIP ecc. Non appena l’utente fa clic su di esso, viene attivato e porta all’intrusione di cripto-virus .

Suggerimenti per prevenire tali attacchi:

Per tenere il tuo PC lontano da tali virus distruttivi, dovresti essere molto attento mentre navighi sul web. Ignora le e-mail sospette provenienti da fonti sconosciute poiché non sai mai cosa contengono. Inoltre, vengono spesso visualizzate notifiche di aggiornamento false che affermano che Adobe Flash Player è obsoleto e deve essere aggiornato rapidamente. Ti viene anche dato un link di aggiornamento ma una volta cliccato su di esso, un programma infettivo viene scaricato automaticamente. Quindi, ignora questi messaggi falsi ed evita di fare clic su qualsiasi link sospetto.

Dettagli sulle minacce

Nome: .BOOT ransomware

Tipo: Ransomware, Crypto-virus

Descrizione: virus mortale che crittografa i file cruciali degli utenti e quindi chiede loro di pagare per la chiave / lo strumento di decodifica.

Estensione “.BOOT”

Messaggio di riscatto – Finestra pop-up, FILES ENCRYPTED.txt

Contatto degli aggressori– “[email protected]

Sintomi: gli utenti non possono aprire i file disponibili sul proprio sistema, i file precedentemente funzionanti ora hanno estensioni diverse, sullo schermo del desktop viene visualizzato un messaggio di riscatto. Agli utenti viene chiesto di pagare un importo di riscatto per sbloccare i loro dati e file codificati.

Metodi di distribuzione: e-mail di spam, siti Web Torrent, condivisione di reti peer to peer, strumenti di attivazione e aggiornamento non ufficiali.

Danno: tutti i file sono crittografati e non è possibile accedervi senza pagamento del riscatto. È possibile installare password aggiuntive che rubano trojan e infezioni da malware insieme a infezioni da ransomware e altri malware.

Rimozione: per rimuovere questo virus dal sistema, ti consigliamo di utilizzare uno strumento antimalware affidabile. Una volta rimosso il malware, è possibile ripristinare i file utilizzando il software di backup o recupero dati esistente.

Altri sintomi comuni di .BOOT ransomware:

Una volta che .BOOT ransomware si intrufola nel tuo computer, apporta diverse modifiche inaspettate alle impostazioni di sistema predefinite prima di avviare il processo di codifica dei file. Causa molteplici problemi pericolosi nel sistema come errori di avvio, malfunzionamento dell’applicazione, errore del software, crash del disco rigido e così via. Oltre a crittografare i tuoi dati cruciali, questa pericolosa cripto-minaccia crea anche tonnellate di file spazzatura nel disco rigido del tuo computer che consuma enormi quantità di risorse di memoria e riduce drasticamente le prestazioni complessive del PC. Rovina importanti file di sistema, elimina le copie del volume shadow, disabilita la funzione di riparazione di Windows, si collega a un server remoto utilizzando diversi domini e aumenta i suoi privilegi che sono virus di tipo ransomware piuttosto eccezionali. Pertanto, è necessario rimuovere .BOOT ransomware dalla macchina senza perdere tempo seguendo gli efficaci passaggi di rimozione indicati di seguito.

Offerta speciale (per Windows)

.BOOT ransomware può rivelarsi pericoloso se rimane sul computer più a lungo, quindi ti consigliamo di provare Spyhunter a scansionare l’intero PC e scoprire minacce dannose.

Assicurati di leggere l’EULA, i criteri di valutazione delle minacce e l’informativa sulla privacy di SpyHunter. Spyhunter verifica che il tuo computer abbia malware con la sua versione di prova gratuita.Se ha trovato qualche minaccia, ci vogliono 48 ore per la sua rimozione.Se è necessario eliminare .BOOT ransomware all’istante, è necessario acquistare una versione con licenza di questo software.

Offerta di recupero dati

Per ripristinare dati o file crittografati dal computer infetto da ransomware, si consiglia vivamente di utilizzare un file di backup creato di recente. gli utenti possono anche provare con un software di recupero dati per verificare se può aiutare a recuperare i file. fai una prova gratuita con l’app qui.

Per rimuovere .BOOT ransomware, seguire uno dei due passaggi seguenti:

  1. Rimuovere .BOOT ransomware utilizzando “Modalità provvisoria con rete”
  2. Rimuovere .BOOT ransomware utilizzando “Ripristino configurazione di sistema”

Rimozione di .BOOT ransomware utilizzando la modalità provvisoria con rete

Passaggio 1: riavviare il sistema in modalità provvisoria con rete prima di tentare di eliminare .BOOT ransomware.

Windows 7 / Vista / XP

  • Fare clic su Start> Spegni> Riavvia> OK
  • Attendere fino a quando il computer diventa attivo
  • Una volta visualizzata la schermata di Windows, iniziare a premere F8 più volte fino a visualizzare la finestra Opzioni di avvio avanzate
  • Selezionare Rete in modalità provvisoria dall’elenco

Windows 10 / Windows 8

  • Premere il pulsante di accensione nella schermata di accesso di Windows, quindi tenere premuto il tasto Maiusc sulla tastiera
  • Quindi, fare clic su Riavvia
  • Ora, seleziona Risoluzione dei problemi> Opzioni avanzate> Avvia impostazioni e infine premi Riavvia
  • Quando il computer diventa attivo, fare clic su Abilita modalità provvisoria con rete nella finestra delle impostazioni di avvio

Passaggio 2: rimuovere .BOOT ransomware

Accedi al dispositivo infetto, avvia il browser e scarica Spyhunter o altri programmi antivirus legittimi. Prima di eseguire la scansione del sistema, aggiornarlo e rimuovere i file dannosi appartenenti al ransomware e quindi completare la rimozione di .BOOT ransomware.

Se il ransomware ha bloccato la modalità provvisoria con rete, provare un altro metodo.

Rimozione di .BOOT ransomware mediante Ripristino configurazione di sistema

Questa funzione offre la possibilità di ripristinare il dispositivo allo stato precedente.

Passaggio 1: riavviare il dispositivo in modalità provvisoria con prompt dei comandi

Windows 7 / Vista / XP

  • Fare clic su Start> Arresto> Riavvia> OK
  • Quando il sistema diventa attivo, premere più volte il tasto F8 fino a visualizzare la finestra Opzioni di avvio avanzate
  • Selezionare Prompt dei comandi dall’elenco

Windows 10 / Windows 8

  • Premere il pulsante di accensione nella schermata di accesso di Windows, quindi tenere premuto il tasto Maiusc sulla tastiera e fare clic su Riavvia
  • Selezionare Risoluzione dei problemi> Opzioni avanzate> Impostazioni di avvio e infine premere Riavvia
  • Una volta che il computer diventa attivo, selezionare Abilita modalità provvisoria con Prompt dei comandi nella finestra Impostazioni di avvio

Passaggio 2: ripristinare i file e le impostazioni di sistema

  1. Quando viene visualizzata la finestra del prompt dei comandi, immettere cd restore e fare clic su Enter

  1. Ora, digita rstrui.exe e premi Invio

  1. Nella finestra aperta, fai clic su “Avanti”:

  1. Selezionare il punto zonale precedente l’infiltrazione di .BOOT ransomware. Dopo aver fatto questo, fai clic su “Avanti”

  1. Ora fai clic su Sì per avviare il ripristino del sistema

Una volta ripristinato il sistema ai dati precedenti, scarica e scansiona il dispositivo con uno strumento antivirus affidabile come Spyhunter per assicurarti che la rimozione di .BOOT ransomware venga eseguita correttamente.

È possibile utilizzare la funzionalità Versione precedente di Windows per ripristinare i singoli file interessati. Questo metodo sarà efficace se la funzione Ripristino configurazione di sistema è stata abilitata sul dispositivo compromesso.

Si noti che, alcune delle varianti .BOOT ransomware sono note per eliminare le copie shadow volume dei file e, pertanto, questo metodo non è sicuro per il recupero dei dati.

Perché Spyhunter?

SpyHunter è uno strumento anti-malware che esegue la scansione del dispositivo per cercare e identificare attacchi di malware, bloccare malware, adware, spyware e altre applicazioni potenzialmente indesiderate. Il suo algoritmo di scansione e le logiche di programmazione vengono continuamente aggiornati e quindi anche le ultime infezioni da malware.

Maggiori informazioni su Spyhunter

SpyHunter è un’architettura di scansione molto avanzata. È dotato di scanner di sistema a più livelli che lo aiuta a rilevare virus vecchi e nuovi. Fornisce un’opzione per personalizzare anche le scansioni. L’altra utile funzionalità include la funzionalità basata su cloud per rilevare malware altamente avanzati e sofisticati e fornire una protezione completa da esso. Offre inoltre la funzionalità di scansione di determinati driver o cartelle, la precedente visualizzazione del registro di scansione, la gestione degli oggetti in quarantena e la selezione degli oggetti che si desidera escludere dalla scansione futura.

Lo strumento antivirus si è concentrato in particolare sul figlio, intervenendo rapidamente sulle nuove minacce rilevate. La sua funzionalità di blocco in tempo reale ti aiuta a prevenire attacchi, download e installazioni di qualsiasi tipo e a rimuovere i malware più aggressivi. Ha una funzione speciale per eseguire l’avvio del sistema in un ambiente personalizzato e riparare malware al livello inferiore del sistema. Ancora più importante, Spyhunter analizza i cookie che probabilmente rappresentano problemi di privacy.

Istruzioni per scaricare e installare l’ultima versione di Spyhunter 5

  • Puoi semplicemente scaricare Sphunter dal link indicato di seguito

Offerta speciale (per Windows)

.BOOT ransomware può rivelarsi pericoloso se rimane sul computer più a lungo, quindi ti consigliamo di provare Spyhunter a scansionare l’intero PC e scoprire minacce dannose.

Assicurati di leggere l’EULA, i criteri di valutazione delle minacce e l’informativa sulla privacy di SpyHunter. Spyhunter verifica che il tuo computer abbia malware con la sua versione di prova gratuita.Se ha trovato qualche minaccia, ci vogliono 48 ore per la sua rimozione.Se è necessario eliminare .BOOT ransomware all’istante, è necessario acquistare una versione con licenza di questo software.

  • Dopo il download, vedrai il file SpyHunter-Installer.exe nei browser nell’angolo in basso a sinistra. Fare doppio clic su di esso per aprirlo:
  • Confermare con “Sì” sul controllo dell’account utente
  • Scegli la lingua preferita

  • Fare clic su Continua per precedere i passaggi dell’installazione

  • Leggere e fare clic sul pulsante Accetta per accettare il Contratto di licenza per l’utente finale e la Politica sulla privacy. Quindi, fai clic sul pulsante Installa

  • Ora inizierà il processo di installazione. Aspetta, fino al completamento del processo. Ci vogliono pochi minuti

  • Una volta completato il processo, verrà visualizzato un pulsante Fine. Fare clic su di esso per completare il processo di installazione dell’applicazione.

I passaggi per eseguire la scansione del sistema utilizzando SpyHunter

  • Dopo l’installazione dell’applicazione, lo strumento anti-malware SpyHunter 5 si avvierà automaticamente. Tuttavia, in caso contrario, individuare l’icona SpyHunter sul desktop o fare clic su Start> Programmi> Seleziona SpyHunter.
  • Nella pagina dell’applicazione, troverai la scheda Home nell’angolo in alto a sinistra. Fare clic su di esso e selezionare il pulsante Avvia scansione ora. Lo strumento antivirus avvierà quindi la scansione per rilevare minacce e vulnerabilità del sistema

  • I risultati della scansione mostreranno eventuali errori di sistema, vulnerabilità e malware rilevati

Nota: per continuare ed eseguire le minacce rilevate, è necessario il prodotto completo. Di seguito, vengono fornite le istruzioni dettagliate per la registrazione per SpyHunter:

Come registrarsi per SpyHunter

Nell’angolo in alto a destra della finestra del programma, c’è un’opzione di registrazione. Cliccaci sopra e segui le istruzioni

  • Una volta effettuata la registrazione, verranno forniti nome utente e password. Fai clic sulla scheda Account della sezione delle impostazioni e inserisci il nome utente e la password forniti. Successivamente, puoi usufruire della funzionalità completa dell’app per il tuo computer

  • SpyHunter fornirà i risultati della scansione in una categoria saggia come malware, PUP, privacy, vulnerabilità e oggetti nella whitelist, come vedi sotto

  • Selezionare gli oggetti che si desidera rimuovere e fare clic sul pulsante Avanti

Gli oggetti selezionati andranno in Quarantena di SpyHunter e quindi potrai ripristinarli facilmente in qualsiasi momento tramite la funzione Ripristina.

  • Per individuare qualsiasi oggetto

Vai alla scheda Scansione malware / PC e fai clic sulla scheda Quarantena

In questa sezione, selezionare la casella di controllo a sinistra dell’oggetto e fare clic sul pulsante Ripristina

  • Per eseguire la rimozione di un oggetto

Basta selezionare l’oggetto nella casella di controllo a sinistra visualizzata nelle schede PUP malware o Privacy. Ciò consente di selezionare e deselezionare tutti gli oggetti visualizzati nella scheda specifica.

I passaggi per ripristinare singoli file

Per ripristinare un file, fai clic destro su di esso, vai nelle proprietà e seleziona la scheda della versione precedente. Se questo file ha il punto di ripristino, selezionarlo e fare clic sul pulsante Ripristina

È necessario avviare il dispositivo utilizzando un disco di ripristino, nel caso in cui non sia possibile avviare il dispositivo in modalità provvisoria con rete (o con prompt dei comandi). Per questo è necessario l’accesso a un altro computer.

Per ottenere il controllo sui file crittografati .BOOT ransomware, è possibile utilizzare un programma chiamato Shadow Explorer.

Altro sull’applicazione Shadow Explorer

Dopo aver installato questa applicazione, vedrai il collegamento sul desktop nel menu di avvio. L’esecuzione di questa app non richiede i privilegi di amministratore dalla versione 0.5. Ma in determinate circostanze, può essere utile eseguire ShadowExplorer con privilegi elevati, usando il tasto destro del mouse, eseguendolo come amministratore.

  • Quando installi l’app come amministratore, la prima cosa che vedi è la schermata di controllo dell’account utente che richiede i privilegi di amministratore

  • Questa è l’immagine dell’app quando tutto funziona correttamente

  • Dall’elenco a discesa, selezionare uno dei punti disponibili nel tempo Copie ombra

  • È possibile esportare qualsiasi file o cartella con un clic destro su di esso

  • Quindi, scegliere una cartella in cui si desidera salvare i file da cui viene salvata la Copia shadow

  • L’immagine mostra lo stato del processo di recupero

  • L’app potrebbe richiedere la conferma prima di sovrascrivere nel caso in cui esista direttamente un file o una cartella nella destinazione. Fai clic su Non mostrare questa finestra di dialogo, dopodiché non verrà più visualizzata

  • Ti verrà dato un reset della decisione precedente anche nella finestra di dialogo delle impostazioni

Discussione importante: ora conosci il ransomware e il suo impatto sul PC infetto. Cosa intendiamo dire che i virus ransomware sono considerati minacce mortali. E quindi, meglio per te prendere una protezione adeguata per evitare gli attacchi alla tua postazione di lavoro. Per sicurezza, dovresti usare una suite antivirus affidabile come Spyhunter che impianta artificialmente gli oggetti dei criteri di gruppo nel registro per bloccare app canaglia come .BOOT ransomware.

Nota che in Windows 10 Fall Creators Update otterrai una funzionalità unica chiamata Accesso controllato alle cartelle che blocca i tentativi di ransomware di crittografare i file cruciali come Documenti, Immagini, Video, Musica, Preferiti e cartelle del desktop.

Pertanto, gli utenti di Windows 10 dovrebbero avere questo privilegio e installare l’aggiornamento per proteggere i loro attacchi di ransomware di dati. Per saperne di più su come ottenere questo aggiornamento e aggiungere un ulteriore livello di protezione dall’infezione da ransomware, fare clic qui.

Come recuperare i dati crittografati da .BOOT ransomware?

Abbiamo già discusso di due importanti metodi di recupero dei dati, ovvero il ripristino del sistema e le copie del volume ombra. Spero di sì, questi metodi funzionano nel tuo caso. Tuttavia, se queste opzioni non sono sufficienti per il recupero dei dati, è necessario passare a un’altra opzione di recupero dei dati che utilizza lo strumento di recupero dati. Tali strumenti funzionano sulla base dell’algoritmo di scansione e ripristino del sistema. Operano cercando nelle partizioni per individuare i file originali (cancellati, corrotti o danneggiati dal malware). Prima di utilizzare questa opzione, è necessario tenere presente alcune cose:

  • Non reinstallare il sistema operativo Windows: questo porta le copie precedenti eliminate in modo permanente
  • Pulire la postazione di lavoro dall’infezione da .BOOT ransomware
  • Lascia i file come sono

Segui queste istruzioni:

  • Scaricare il software di recupero dati nella Workstation dal collegamento seguente

Offerta di recupero dati

Per ripristinare dati o file crittografati dal computer infetto da ransomware, si consiglia vivamente di utilizzare un file di backup creato di recente. gli utenti possono anche provare con un software di recupero dati per verificare se può aiutare a recuperare i file. fai una prova gratuita con l’app qui.

  • Eseguire il programma di installazione facendo clic sui file scaricati

  • Verrà visualizzata una pagina del contratto di licenza sullo schermo, fare clic sul pulsante Accetta per concordare i termini da utilizzare, quindi seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo e quindi fare clic sul pulsante Fine

  • I programmi vengono eseguiti automaticamente dopo l’installazione. Basta selezionare i tipi di file che si desidera ripristinare e fare clic sul pulsante “Avanti”

  • Selezionare l’unità su cui si desidera eseguire il software, eseguire il processo di ripristino e fare clic sul pulsante di scansione

  • Il processo di ripristino inizia presto, selezionare i tipi di file per la scansione. Il processo potrebbe richiedere tempi a seconda dell’unità selezionata e del numero di file. Una volta completato questo processo, un’anteprima dei dati che devono essere recuperati appare sulla schermata di esplorazione dei dati. Qui, seleziona i file che desideri ripristinare.

  • Successivamente, individuare le posizioni in cui si desidera salvare i file recuperate