Microsoft ha eliminato l’impostazione di aggiornamento delle funzionalità di differimento in Win 10

Secondo quanto riferito, Microsoft ha eliminato un’opzione da Windows 10 che consente agli utenti di differire gli aggiornamenti delle funzionalità per la versione 20004, tuttavia gli utenti che utilizzano la versione aziendale del sistema operativo possono configurare la funzionalità tramite criteri di gruppo.

Questa funzionalità è stata aggiunta a Windows 10 dopo la versione 1703 rilasciata in precedenza, attraverso la quale un utente ha effettivamente utilizzato per differire l’installazione degli aggiornamenti delle funzionalità per un massimo di 1 anno.

Ma, dopo il recente aggiornamento di Windows 10 2004, gli utenti sono ora in grado di vedere tale impostazione mancano dalle loro opzioni di Windows Update Advanced. Ora, gli utenti hanno solo un’opzione inclusa attraverso la quale tutti gli aggiornamenti su Windows possono essere messi in pausa per un massimo di 35 giorni.

Secondo quanto scoperto da ZDNet, la gigantesca azienda tecnologica Microsoft ha aggiornato la sua documentazione denominata “Novità in Windows 10, versione 2004 per professionisti IT” e persino menzionata in merito alla rimozione della funzionalità di aggiornamento differito per evitare confusione.

“Aggiorna di meno: l’anno scorso abbiamo modificato i criteri di installazione degli aggiornamenti per Windows 10 solo per i dispositivi di destinazione che eseguono una versione di aggiornamento delle funzionalità che sta per esaurirsi. Di conseguenza, molti dispositivi si aggiornano solo una volta all’anno. Per consentire a tutti i dispositivi di effettuare la maggior parte di questa modifica ai criteri e per evitare confusione, abbiamo rimosso i rinvii dalla pagina Opzioni avanzate delle impostazioni di Windows Update a partire da Windows 10, versione 2004. Se desideri continuare a sfruttare i differimenti, puoi utilizzare i Criteri di gruppo locali (Configurazione computer> Modelli amministrativi> Componenti di Windows> Windows Update> Windows Update for Business> Seleziona quando vengono ricevuti gli aggiornamenti di anteprima e gli aggiornamenti delle funzionalità o Seleziona quando vengono ricevuti gli aggiornamenti della qualità). “

Poiché la suddetta opzione è stata eliminata, la società ha dichiarato che l’azione viene eseguita a causa della mancanza di requisiti della funzione in quanto tali ipdate vengono installati forzatamente in Windows 10 quando il sistema operativo è vicino alla fine del servizio.

Microsoft ha rimosso l’aggiornamento delle funzionalità di differimento, ma gli utenti possono utilizzare la funzione in Windows 10 Pro o nelle versioni enterprise

Inoltre, gli utenti di Windows 10 che utilizzano effettivamente Windows 10 Pro o Enterprise Edition, possono comunque utilizzare gli aggiornamenti delle funzionalità di differimento configurandolo tramite l’Editor criteri di gruppo. Passare a Configurazione computer> Modelli amministrativi> Componenti di Windows> Windows Update> Windows Update for Business> Selezionare quando si ricevono build di anteprima e aggiornamenti delle funzionalità o Selezionare quando si ricevono aggiornamenti di qualità.

Tuttavia, se sei solo un utente di Windows 10 Home, non hai accesso a tali valori nell’Editor criteri di gruppo, tuttavia possono ancora configurare i valori in HKEY_LOCAL_MACHINE \ SOFTWARE \ Policies \ Microsoft \ Windows \ WindowsUpdate chiave di registro per ri -ottenere la funzione mancante. Devono solo scaricare e importare un file di registro da qui.

Quindi, dopo aver scaricato e importato il file sopra menzionato, aggiornerà la chiave di registro richiesta e consentirà agli utenti di rinviare nuovamente gli aggiornamenti delle funzionalità per 45 giorni dopo il rilascio.

Sebbene la funzionalità discussa per rinviare gli aggiornamenti delle funzionalità non sia in realtà più necessaria per la maggior parte degli utenti di Windows 10 poiché il sistema operativo non forzerà un aggiornamento delle funzionalità fino a quando la versione sembra non essere supportata, tuttavia gli utenti possono avvalersi dell’opzione con i passaggi discussi. Tuttavia, in realtà è una buona idea aggiornare alle ultime opzioni offerte da Microsoft per proteggersi dalle minacce alla sicurezza conosciute.