Premio militare usa e un contratto di cloud computing da 10 miliardi di dollari a Microsoft

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha detto il Venerdì che è bloccato con la sua decisione di collaborare con Microsoft per il contratto cloud di 10 miliardi di dollari, nonostante le affermazioni di Amazon che il presidente Donald Trump inappropriatamente influenzato il processo. Il pentagono ha sottolineato ancora una volta che Microsoft è l’opzione preferita dopo aver esaminato attentamente le proposte per il contratto di cloud computing “JEDI”.

“La proposta di Microsoft continua a rappresentare il miglior valore per il governo”, ha detto il dipartimento in una dichiarazione, aggiungendo che è “impaziente di iniziare a fornire questa capacità ai nostri uomini e donne in uniforme.” Tuttavia, a causa di un ordine del tribunale centrale, il contratto non può ancora andare avanti, mettendolo in attesa mentre Amazon persegue un caso giudiziario su come il comando è stato gestito. , ha osservato il Pentagono.

“Ci rendiamo conto che dopo un’attenta revisione, il DoD ha confermato che abbiamo offerto la tecnologia giusta e il miglior valore,” Microsoft ha detto. “Siamo pronti a rmi al lavoro e a fare in modo che coloro che servono il nostro paese abbiano accesso a questa tecnologia tanto necessaria.”

Il programma 10 anni Joint Enterprise Defense Infrastructure (JEDI) vedrà alla fine tutti i rami militari condividere informazioni in un sistema basato su cloud potenziato dall’intelligenza artificiale. Amazon ha affermato di essere stata esclusa dall’accordo a causa della faida di Trump contro la società e il suo amministratore delegato Jeff Bezos.

L’imprenditore, che è anche il proprietario del Washington Post, è stato un bersaglio regolare del presidente degli Stati Uniti, che sostiene che il giornale è di parte contro di lui. Amazon è alla ricerca di testimonianze da Trump e altri alti funzionari sulle ragioni per l’assegnazione dell’affare redditizio a Microsoft.

In un post sul blog, Amazon ha sostenuto che la ri-valutazione delle offerte da parte del Dipartimento della Difesa è stata un “do-over” per consentire a Microsoft di correggere una proposta sbagliata in modo che i funzionari statunitensi potessero “convalidare una decisione imperfetta, di parte e politicamente corrotta”.

“C’è un modello ricorrente per il modo in cui il presidente Trump si comporta quando viene chiamato per fare qualcosa di eclatante: prima nega di farlo, poi cerca modi per spingerlo di lato, per distrarre l’attenzione da esso e ritardare gli sforzi per indagare su di esso,” Amazon ha detto nel post.