Sito web ufficiale della campagna di Donald Trump compromesso da cyber criminali

Il criminale informatico ha violato il sito web ufficiale della campagna elettorale di Donald Trump (donaldjtrump.com) e ha scherzato sui suoi contenuti.

Secondo le informazioni, l’attacco notato per la prima volta da Gabriel Lorenzo Greschler su Twitter è avvenuto a quanto pare poco prima delle 16:00 ora del Pacifico. Gli aggressori hanno inserito uno “stub” piuttosto ironico sulla home page della risorsa. Gli aggressori per lo più probabilmente hanno avuto accesso al backend del server web donaldjtrump.com e hanno introdotto un lungo pezzo di script java offuscato, creando una parodia del messaggio dell’FBI.

 L’hacker afferma inoltre di aver compromesso diversi sistemi di Trump e il suo incoraggiamento e ora hanno una varietà di informazioni tra cui dati sull’origine del coronavirus. Il criminale ha pubblicato l’indirizzo di due portafogli di criptovaluta, invitando tutti a votare a favore o contro la pubblicazione di questi dati donando Monero a uno dei portafogli. Monero è la criptovaluta facile da inviare ma difficile da rilevare. In modo che il criminale informatico o l’hacker richieda il riscatto sotto forma di criptovaluta come Monero, Bitcoin. L’importo totale della criptovaluta verrà confrontato e l’importo maggiore determinerà cosa è stato fatto con i dati.