Zoom presenta nuovi miglioramenti della sicurezza progettati per bloccare Zoombombing

Il software di videoconferenza Zoom è diventato un software molto famoso e ampiamente utilizzato che mantiene i contatti con la famiglia e gli amici. Secondo la società che riporta la sua piattaforma ha raggiunto 300 milioni di utenti giornalieri.

Oggi Zoom ha annunciato il lancio di nuovi miglioramenti della sicurezza progettati per aiutare gli host delle riunioni a bloccare i tentativi di zoombombing e ai membri di segnalare gli utenti che si comportano male.

Nuovi miglioramenti alla sicurezza:

  • La prima nuova funzione di sicurezza aggiunta da Zoom, soprannominata Sospendi attività partecipante e abilitata per impostazione predefinita per tutti gli utenti di zoom. Consente inoltre agli ospitanti e ai co-host di sospendere temporaneamente la riunione e rimuovere rapidamente eventuali membri disturbanti.
  • Facendo clic sul pulsante “Sospendi attività membri” sotto l’icona Sicurezza, gli ospitanti saranno in grado di terminare immediatamente tutti i video, audio, chat durante le riunioni, commenti, condivisione dello schermo, registrazione e attività delle stanze per sottogruppi di lavoro.
  • Agli ospitanti o al co-conduttore verrà chiesto se desiderano segnalare un utilizzo dalla riunione, condividere i dettagli e, facoltativamente, includere uno screenshot. Dopo aver fatto clic su Invia, l’utente segnalato verrà rimosso dalla riunione e il team Trust & Safety di Zoom riceverà una notifica.
  • La seconda funzione è Report by Members, che consente anche ai partecipanti alla riunione di segnalare i troll di Zoombombing facendo clic sul badge di sicurezza sul lato superiore sinistro della finestra Zoom Client.
  • Il rapporto dei partecipanti può essere abilitato dagli amministratori e dai proprietari di account dalle impostazioni web.
  • I nuovi miglioramenti della sicurezza sono immediatamente disponibili per tutti gli utenti dei client desktop Zoom per macOS, Windows, Linuz e app mobili, con client Web e utenti VDI che potranno accedere entro la fine dell’anno.

Miglioramenti della vecchia sicurezza:

  • Zoom ha abilitato una funzione di sala d’attesa che consente agli host di controllare quando i membri partecipano alle riunioni e ora hanno bisogno di una password quando pianificano nuove riunioni, riunioni istantanee o webinar il 4 aprile.
  • Come ha avvertito l’FBI il 30 marzo, queste misure sono state prese per aiutare gli utenti a fare zoom a guardia dalla crescente minaccia di incidenti con bombe con zoom.
  • La giustizia ha avvertito che il bombardamento con lo zoom è illegale e che le persone coinvolte possono essere accusate di criminali centrali e statali che possono portare a una multa o alla reclusione.
  • Zoom ha anche aggiunto il supporto per l’autenticazione a 2 fattori (2FA) a tutti gli account a settembre e la crittografia end-to-end (E2EE) il mese scorso.